Ayurveda Synergy

Nasce dall’importanza dell’unione tra l’antica saggezza della medicina orientale alla più innovativa metodologia olistica orientale. Abbiamo scelto e selezionato, tra le diverse filosofie, le pratiche e le tecniche più efficaci, creando una sinergia ed un abbinamento unico in modo da offrirvi il miglior risultato possibile.

Prossimo evento

  1. Danza Indiana Kathak a Cesenatico Con Rosella Fanelli

    maggio 25 @ 15:30 - maggio 26 @ 14:00

Ultime dal blog

    No posts were found.

SEGUICI SUI SOCIAL!

favicon
massaggio Abhyangam

Massaggio Ayurvedico (VARIABILE DAI 30 AI 90 MIN)

Il massaggio ayurvedico è uno dei tanti strumenti che la scienza medica mette a disposizione di ciascuno per mantenere lo stato di salute in accordo armonioso con il fluire della vita. Lo squilibrio dei principi fisiologici, ossia Vata, Pitta e Kapha, avviene per un’alimentazione non in linea con la propria costituzione, per uno stile di vita non in accordo alle leggi di Natura, per un fuoco digestivo non adeguato.

Tali situazioni determinano fondamentalmente la formazione di materiale non digerito che viene definito ama, ossia tossine, radicali liberi secondo la definizione occidentale, che va ad occludere i canali di circolazione, impedendo la corretta circolazione del vento. Il massaggio ayurvedico, con alcune manualità specifiche e con l’utilizzo di olii erbalizzati favorisce l’equilibrio psicofisiologico.

BENEFICI DEL MASSAGGIO AYURVEDICO:

Allontana la vecchiaiafornisce nutrimento ai sette dhatu, tessuti, del corpo umano. Con alcune manualità viene migliorata la circolazione del sangue, della linfa, degli ormoni.

Elimina la fatica: generalmente è causata da uno sforzo fisico e/o mentale che determina la formazione di ama.

Migliora la vista: gli occhi traggono la loro energia dall’elemento fuoco e le situazioni in cui vi è un eccesso di fuoco come nel caso del bruciore di stomaco o una carenza di fuoco come nel caso della stipsi possono influenzare la vista.

Aumenta la longevità: con il massaggio vengono eliminate le tossine, si crea un equilibrio elettrochimico nell’organismo in modo tale da ridurre l’acidità, il sistema immunitario si rafforza e si crea un maggiore equilibrio tra Vata, Pitta e Kapha.

Favorisce il sonno: soprattutto il massaggio alla testa o il massaggio sotto la pianta del piede prima di addormentarsi con olio pitta o meglio ancora con il ghee, ossia il burro chiarificato.

Migliora la pelle: il massaggio rende la pelle luminosa e morbida, eliminando la secchezza che è uno dei primi segni di uno squilibrio di Vata.

Aumenta la resistenza alle malattie: il massaggio stimola la produzione di anticorpi e rafforza i sette componenti vitali del corpo, i dhatu. Rende più elastiche e flessibili le articolazioni: l’uso quotidiano di olio impedisce lo sfregamento tra i capi articolari, alla base poi di sintomatologia algica. Riequilibra il tono dell’umore, conferisce maggiore vitalità ed efficacia, migliora le funzioni cognitive, migliora il funzionamento fisiologico della digestione, riduce gli accumuli di grasso e di liquidi, determina maggiore facilità di adattamento ai vari eventi. La prevenzione è più efficace della cura e la migliore prevenzione è l’automassaggio quotidiano.

IMPORTANTE

Naturalmente prima di ogni trattamento si avrà in Omaggio una Anamnesi Ayurvedica individuare detta: PARIKSHA, un colloquio che permette di stabilire la costituzione psicofisica della persona, Prakruti, ed i suoi stati di disequilibrio, Vikruti.

L’anamnesi iniziale si rivela fondamentale per la scelta del ciclo di trattamenti più indicati e consoni al caso tra i svariati concessi dalla Medicina Ayurvedica e per suggerimenti ulteriori come consigli alimentari e  stile di vita più adatto alle esigenze specifiche dell’individuo.

Condividi!